Come eliminare i pidocchi in modo naturale

Eliminare i Pidocchi

Come eliminare i pidocchi in modo naturale

Cosa sono e come eliminare i pidocchi in tempi brevi

Il pidocchio del capo (Pediculus humanus capitis) è un piccolo insetto grigio-biancastro che agisce come parassita, ovvero è un organismo che vive a carico di un altro organismo, in questo caso l’uomo.

I pidocchi sono dotati di zampette con dei particolari uncini che gli permettono di attaccarsi al cuoio capelluto dell’uomo, nutrendosi pungendolo. Questa puntura rilascia un particolare liquido che è causa del tipico prurito associato alla presenza di questo insetto.

Hanno un ciclo vitale di circa un mese che è composto da tre fasi. Le uova di pidocchi (tecnicamente lendini) si schiudono dopo 7-10 giorni dando vita alle ninfe che si nutrono già di sangue. Dopo 15 giorni il pidocchio è adulto e depone le uova, ricominciando a sua volta il ciclo vitale. Le uova vengono deposte soprattutto sulla nuca e dietro le orecchie. Infine, questi organismi sono parassiti occupanti, ovvero possono sopravvivere solo in presenza di un essere umano, mentre gli animali non rappresentano una fonte di nutrimento.

Pidocchi sintomi e cause

Sintomo della presenza dei pidocchi è il prurito, che non va frainteso come causa di altri problemi, quali, ad esempio, la presenza di forfora. Pertanto, per riconoscere la presenza del parassita, è opportuno osservare attentamente il cuoio capelluto, munendosi di pettine e lente di ingrandimento.

Parlando di cause della pediculosi, è opportuno sfatare alcuni pregiudizi. Innanzitutto, non è vero che i pidocchi saltano da una testa ad un’altra ma il contagio avviene per contatto diretto.

Ad esempio, se si scambiano effetti personali quali:

  • spazzole,
  • elastici,
  • cappelli,
  • pettini,
  • mollette.

Solitamente quindi, il contagio avviene tra persone che frequentano gli stessi posti o le stesse comunità. Ad esempio tra membri di una stessa famiglia o nelle scuole e/o asili, dove possono scatenarsi delle epidemie.

Inoltre, non vi è alcun legame tra scarsa igiene personale e comparsa del parassita. Infatti la sporcizia non è causa dei pidocchi e qualsiasi individuo può essere colpito. Anzi, in presenza di capelli molto puliti, è più facile che il pidocchio riesca ad “attaccarsi” meglio ai capelli e a deporre le uova, in quanto una quantità maggiore di sebo sul cuoio capelluto rende più difficile l’adesione del parassita.

Trattamento pidocchi – come eliminare la pediculosi

Una volta stabilita la presenza degli insetti, è necessario agire. Il trattamento pidocchi prevede diverse soluzioni, tra cui rimedi naturali o prodotti specifici.

Tra i rimedi naturali per eliminare i pidocchi vi sono i seguenti:

  • Aceto di mele: il miglior metodo per eliminare i pidocchi. Si crea una soluzione di aceto di mele e acqua calda e si passa sul cuoio capelluto. Questo non solo eliminerà le uova ma anche i pidocchi adulti;
  • Maionese: da passare sui capelli e lasciar agire per qualche ora prima di risciacquare;
  • Oli essenziali: da aggiungere allo shampoo.

Se invece si preferisce utilizzare prodotti specifici, i più consigliati sono quelli ad uso esterno che vengono venduti senza necessità di prescrizione medica, da utilizzare su indumenti e biancheria.

I più comuni sono:

  • piretrine naturali;
  • piretrine di sintesi;
  • con malathion (da non utilizzare nei bambini).

Se la pediculosi è particolarmente resistente, il medico può prescrivere anche farmaci ad uso orale.

Come eliminare le lendini in modo definitivo

Per la riuscita del trattamento, è fondamentale rimuovere le lendini. Per il procedimento è necessario dividere i capelli bagnati in piccole ciocche e passare un pettine per pidocchi con i denti stretti dalla base del capello fino alla punta. È opportuno ripetere il passaggio su tutte le ciocche, avendo cura di pulire lo strumento tra un’operazione e l’altra, e al termine sterilizzarlo.

Infine, per un trattamento pidocchi completo, è necessario lavare accuratamente tutti i vestiti e le lenzuola con cui si è stati in contatto.

Cheratina nei capelli

La cheratina nei capelli: perché è così importante

La cheratina è una componente fondamentale dei nostri capelli, così come delle unghie, dei peli e della pelle ...
Leggi
Colore dei capelli

Da cosa dipende il colore dei capelli? Composizione e minerali

Al contrario di quanto si possa pensare, nonostante il capello possieda una struttura molto sottile, è composto da diversi strati ...
Leggi
Uova e capelli

Cibi che fanno bene ai capelli: quante uova mangiare

Siamo quotidianamente aggrediti da miti e leggende sui poteri miracolosi di alcuni cibi. Ricette o rimedi più o meno veri ...
Leggi
Idratazione dei capelli

L’idratazione dei capelli: secchi, elastici o sfibrati?

I capelli secchi e sfibrati rappresentano un problema per molte persone e per capirne le cause, e quindi intervenire, bisogna ...
Leggi
Autofagia

Autofagia contro la calvizie: l’ultima scoperta scientifica

Grandi notizie per tutti coloro che soffrono di calvizie o alopecia precoce: la soluzione del futuro è l'autofagia cellulare, uno ...
Leggi
Casco laser capelli

Theradome LH80 PRO Casco Laser: stimola la ricrescita dei capelli!

Il problema della calvizie risulta particolarmente diffuso al giorno d'oggi. Spesso si tende a credere che, una volta iniziato, il ...
Leggi
Tecnica FUE

Il trapianto capelli FUE: come funziona, costi e tecniche

A differenza delle modalità che si usavano in precedenza, la tecnica FUE si presenta come la più efficace, almeno a ...
Leggi
Tinta in Gravidanza

Tinta per capelli in gravidanza: si può fare?

Durante il periodo più delicato della tua vita, la gravidanza, puoi continuare a usare i prodotti della beauty routine quotidiana? ...
Leggi
Tecniche per colorare i capelli

Tecniche per colorare i capelli: nocive o salutari?

Per necessità, quando arrivano i primi capelli bianchi, per piacere se si ha voglia di cambiare aspetto o per migliorarsi ...
Leggi
admin

Invia il messaggio

Sali