L’idratazione dei capelli: secchi, elastici o sfibrati?

Idratazione dei capelli

L’idratazione dei capelli: secchi, elastici o sfibrati?

I capelli secchi e sfibrati rappresentano un problema per molte persone e per capirne le cause, e quindi intervenire, bisogna conoscere la struttura chimica del capello e agire di conseguenza con trattamenti mirati.

I capelli e la cheratina

La componente principale del capello è la cheratina, una proteina localizzata nella corteccia, la parte più interna, e composta da diciotto amminoacidi.

In particolare l’a-cheratina (cheratina alfa) è una proteina fibrosa, a basso contenuto di zolfo e insolubile in acqua, presente in maggior quantità e che trattata con il vapore acqueo, quindi durante la lavorazione del capello ad alte temperature, tende a deformarsi. Ciò avviene perché i legami tra le molecole che la compongono si rompono, modificando irreparabilmente la sua struttura e di conseguenza la forza del capello stesso.

Il principale amminoacido presente nella cheratina è la cistina, seguita da:

  • serina,
  • acido glutammico,
  • treonina,
  • arginina,
  • glicina.

Sono proprio i legami incrociati tra le catene di cistina che rendono stabile la struttura dell’a-cheratina, oltre che la presenza d’interazioni elettrostatiche fra catene laterali, d’interazioni idrofobiche e di legami a idrogeno.

I legami chimici nella struttura del capello

I legami tra molecole di cisteina sono del tipo covalente e sono quelli che rendono il capello più resistente grazie alla loro forza, data dalla frequenza con cui si trovano sulla cheratina, cioè uno ogni quattro giri di elica della molecola.

Sono però anche quelli più soggetti a rottura, in conseguenza dell’attacco da parte di sostanze chimiche, soprattutto riducenti e ossidanti, andando così a influire sulla resistenza del capello. Altri due tipi di legami presenti sono i ponti salini e i legami idrogeno, particolarmente numerosi ma anche molto deboli e quindi facili da rompere con trattamenti chimici e termici.

I legami salini in particolare, possono essere rotti dalla presenza di molecole d’acqua che vanno a inserirsi tra le catene polipeptidiche e portano a una destabilizzazione della struttura ad elica, e a una conseguente configurazione più elastica e meno resistente. Questo avviene per la presenza di alcune sostanze come:

  • l’urea,
  • le amidi alifatiche,
  • il litio,

che vengono anche sfruttate in alcuni trattamenti del capello come il balsamo, utilizzato per ammorbidire i fusti e renderli più districabili.

Quando le catene di amminoacidi non hanno gruppi funzionali per poter formare legami, queste tendono a formare interazioni idrofobiche per creare strutture prive d’acqua, e questo è per esempio il caso di:

  • alanina,
  • valina,
  • isoleucina
  • leucina.

I fosfolipidi e l’idratazione dei capelli

Componente fondamentale del capello sono i fosfolipidi, strettamente collegati al suo contenuto di umidità, interagendo con le molecole d’acqua delle strutture cellulari.

Quando sono presenti lipidi in eccesso rispetto alle molecole d’acqua, essi attraggono più acqua per andare a bilanciare questa e gli acidi grassi della struttura molecolare.

Al contrario, se a essere in eccesso sono le molecole d’acqua, i fosfolipidi saranno quelli attratti in modo da equilibrare l’ambiente molecolare.

La corteccia del capello diventa fragile o eccessivamente elastica quando i fosfolipidi vengono eliminati, a causa della loro disgregazione che avviene con l’utilizzo di sostanze chimiche alcaline, come prodotti per le tinte, per arricciare o shampoo alcalini usati con troppa frequenza.

Dal momento che i fosfolipidi mantengono un equilibrio di umidità nel capello, se questi vengono eliminati si perderà anche la capacità della struttura di mantenere l’acqua e quindi risulterà secca e fragile.

Lo stesso avviene per il trattamento con eccessivo calore, quindi con stirature o messe in piega ad alte temperature, che privano completamente di umidità il capello e la stessa struttura della cheratina. L’aridità dipende quindi dalla carenza di fosfolipidi, mentre l’eccesso di umidità dipende dalle molecole d’acqua presenti nella cheratina e queste condizioni influenzano il capello rendendolo secco, debole e fragile o eccessivamente elastico e soggetto quindi a rotture.

Obiettivo principale è quello di mantenere il giusto equilibrio tra fosfolipidi e molecole d’acqua, per fornire la giusta base strutturale alle molecole di cheratina e fornire la corretta idratazione dei capelli.

Cura dei capelli : cerca su Amazon

xls medical funziona

XLS Medical funziona: ne parlano tutti

XLS Medical è un integratore alimentare naturale che ti consente di perdere rapidamente peso, con la chance di ottenere risultati ...
Leggi
xls medical opinioni

XLS Medical Opinioni dal web: cosa si racconta

Chi vuole perdere peso con una certa rapidità e fare in modo che la propria condizione fisica sia rapidamente al ...
Leggi
cibi brucia grassi

I cibi brucia grassi fanno anche bene ai capelli

Prima di approfondire la tematica dei cibi brucia grassi, è bene specificare che non esistono alimenti in grado di far ...
Leggi
frullati brucia grassi

Frullati brucia grassi ricchi di vitamine e minerali

I frullati brucia grassi sono un mix di ingredienti salutari, come la mela, il limone o l’aloe.  ...
Leggi
rinforzante ciglia

Come curare le sopracciglia e rinforzare le ciglia

Siero Ristrutturante Ciglia e Sopracciglia Avere ciglia lunghe e forti e sopracciglia curate e ben delineate sono importanti per avere ...
Leggi
dare-tinta-ai-capelli

Come fare la tinta ai capelli in casa

C'è chi sono anni, per non dire decenni, che armeggia con disinvoltura le varie confezioni di tinte fai-da-te che si ...
Leggi
Imetec Bellissima Piastra

Imetec Bellissima piastra B9 400: utile ed economica!

Una piastra per capelli deve far parte del corredo di ogni donna. Per avere i capelli come Belen, per ammaliare ...
Leggi
Bava delle lumache

La bava delle lumache: funziona anche sui capelli?

La bava delle lumache, tanto utilizzata nella cosmesi, soprattutto sotto forma di crema per il viso, può essere utilizzata anche ...
Leggi
Bioscalin shampoo fortificante

Bioscalin Shampoo Rivitalizzante Fortificante con SincroBiogenina – Recensione

Perché utilizzare uno shampoo anticaduta come quello di Bioscalin? ...
Leggi
Condividi con i tuoi amici!
admin

Invia il messaggio

Sali